Nelle fredde e limpide giornate invernali salendo lungo il crinale dal Passo della Bocchetta al Monte Taccone il panorama si apre verso le Alpi e se si è fortunati l’occhio attento può individuare la costa della Corsica

PRESENTAZIONE DEL VIAGGIO

Una bella passeggiata che parte dal Passo della Bocchetta e ci conduce sul monte Taccone dal quale si domina tutta la val Polcevera e non solo.

Davanti a noi il mare, ai lati lo sviluppo di tutto l’Appennino e e a nord la Pianura Padana e le Alpi. Se la giornata di dicembre, sarà, come speriamo limpida la vista ci ripagherà della fatica della salita.

Pranzo al sacco. Utile termos con bevanda calda.

E poi la storia delle cave di Pietralavezzara e dei percorsi storici che valicavano il Passo della Bocchetta.

DESCRIZIONE ITINERARIO

Dal Passo della Bocchetta (mt.772) si prende un’antica stradina lastricata che risale sulla destra della provinciale, seguendo la segnaletica E1 – AV, camminando tra boschetti di conifere e aree aperte che offrono splendide vedute panoramiche fino al Mar Ligure.
Stiamo percorrendo un tratto panoramico dell’alta Via dei monti Liguri.
Si prosegue sullo spartiacque che segna il confine tra le province di Genova e Alessandria, per circa un chilometro e mezzo, fino a giungere alle pendici del Monte Leco dove, nei pressi di un grande ripetitore, si lascia la carrozzabile e si imbocca il sentiero sulla sinistra.
Si cammina in un ambiente di brughiera, tra cespugli di brugo (Calluna vulgaris) e di ginestra (Cytisus scoparius) percorrendo il versante meridionale del Monte Leco; tra lievi saliscendi si attraversa un ambiente contraddistinto da bassi arbusti di nocciolo (Corylus avellana) e esemplari di faggio (Fagus sylvatica) modellati dal vento, arrivando a una sella ventosa che mette in comunicazione la valle del rio Crovi e quella del rio dei Campi; qui d’improvviso la veduta si apre sul paesaggio circostante.
Il sentiero si snoda lungo il crinale tra ampi pascoli, superando lievi pendenze e, arrivato in prossimità del Monte Taccone di cui risale il fianco.

La discesa avverrà scendendo a Passo Mezzano e ricongiungendosi al percorso effettuato in andata.

LUNGHEZZA PERCORSO: 12 Km. A/R
TIPOLOGIA PERCORSO: prima parte sentiero lastricato, poi sentiero
DISLIVELLO: 350 mt. circa

NB. Necessari guanti, berretto e giacca a vento, pile pesante, scarponcini, MASCHERINA

TRASPORTI

CON BUS RISERVATO

SI PARTE DA GENOVA

Ħ Piazza della Vittoria – lato Inps, ore 8.00

Ħ Portello, ore 8.10

Ħ Sampierdarena, Piazza Montano fermata bus 7/8, ore 8.25

Ħ Rivarolo Piazza Pallavicini, fermata bus, ore 8.35

Ħ Bolzaneto, Piazza Rissotto, fermata bus, ore 8.45

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 35 euro

Gruppo minimo 20 partecipanti

Sono compresi: viaggio in pullman 25 pax /30 pax a disposizione intera giornata, polizza assicurativa, mancia autista, accompagnamento e illustrazioni storiche.

SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
CONTATTACI

SCARICA IL PROGRAMMA DETTAGLIATO
CONTATTACI